Lunedì 28 Settembre 2020
   
Text Size

Aumentano i pasti per i poveri. Crudele (Italia in Comune): detassiamo le mense.

Ricibiamo-crudele


L'emergenza coronavirus ha portato a una crescita esponenziale della distribuzione dei pasti per i poveri. A Lecce, ha ricordato recentemente l'arcivescovo Michele Seccia, le somministrazioni sono triplicate, fino a raggiungere quota 28mila in sei mesi. Numeri simili si registrano nelle Caritas di tutta la Puglia. Tutte queste realtà, però, spesso devono sobbarcarsi spese che non sempre riescono a sostenere, nonostante le donazioni e le agevolazioni per le attività non profit.

Per questo Francesco Crudele, il sindaco che per primo ha realizzato a Capurso una mensa per poveri in un bene confiscato alla criminalità con il progetto RiCiBiamo, lancia una proposta: "Istitutiamo un fondo regionale per rimborsare i tributi locali e le spese vive che le mense sociali e gli empori della solidarietà sono costrette a sopportare".

La Regione Puglia, argomenta Crudele, ha già sostenuto i progetti contro lo spreco alimentare. Ora si tratta di "rendere stabile la loro esistenza dopo lo start up iniziale".

Un fondo, dunque, per tenere in vita le cooperative che portano avanti questi progetti, ma anche per "incentivare i commercianti che fanno donazioni alle mense". Un progetto condiviso da Italia in Comune, il partito per cui Crudele è candidato alle elezioni regionali, e che vede al suo interno molti sindaci e amministratori che stanno avviando o hanno già avviato progetti di solidarietà sociale come quello di Capurso nei loro Comuni.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.