Comitato Cittadino G.A.L.: "No biogas ad Acquaviva delle Fonti"

no biogas.2

 

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa giunto in Redazione a firma del "COMITATO CITTADINO G.A.L. - GRUPPO DI AZIONE LOCALE":

 

 

 

NO al biodigestore anaerobico nella Zona Industriale di Acquaviva delle Fonti.

NO a qualunque altro impianto di Biogas sul nostro territorio.

L’IMPIANTO, PRIVATO, CHE VERREBBE INSEDIATO A RIDOSSO LA ZONA NDUSTRIALE DEL NOSTRO PAESE, “FORTEMENTE VOLUTO” DALL’ AMMINISTRAZIONE IN CARICA (delibera di Giunta n. 57/2019), E’ PROGETTATO PER IL “TRATTAMENTO E LA VALORIZZAZIONE DELLA FRAZIONE ORGANICA DERIVANTE DAI RIFIUTI SOLIDI URBANI (FORSU) MEDIANTE RECUPERO DI MATERIA (PRODUZIONE DI AMMENDANTE COMPOSTATO MISTO) E RECUPERO ENERGIA (PRODUZIONE DI BIOMETANO)”.

IL COMITATO CITTADINO G.A.L. - GRUPPO DI AZIONE LOCALE, RILEVA, SIN D' ORA, LE GRAVISSIME CRITICITA’ DEL PROGETTO E DICE NO AL BIO/MOSTRO:

 NO: LA SALUTE NON SI CONTRATTA ED I CITTADINI DI ACQUAVIVA DELLE FONTI SCELGONO DI TUTELARE LA SALUTE ED IL BENESSERE DEI PROPRI FIGLI.

 NO: LA SCELTA DEL SITO RISULTEREBBE DI GRAVISSIMO DANNO PER LE IMPRESE PRODUTTIVE INSEDIATE NELLA ZONA INDUSTRIALE CONDANNANDO LA STESSA AL DEGRADO E ALLA PERDITA DI ATTRATTIVITA’ PER NUOVE IMPRESE.

 NO: L’IMPIANTO RISULTEREBBE ALTAMENTE IMPATTANTE E MALEODORANTE.

 NO: L'IMPIANTO NON TRATTEREBBE I RIFIUTI DEL NOSTRO COMUNE E ARRIVEREBBERO RIFIUTI DA ALTRE REGIONI.

 NO: PER IL RISCHIO INQUINAMENTO DELLA DOLINA CARSICA IN LOCO.

 NO: PER L'AUMENTO DELLO SMOG CAUSATO DAL TRAFFICO DEI MEZZI PESANTI.

 NO: PER L'INCOMPATIBILITA' CON IL NOSTRO TERRITORIO A VOCAZIONE AGRICOLA E TURISTICA.

Questa è la posizione del Comitato Cittadino G.A.L. Gruppo di Azione Locale.

I cittadini acquavivesi, seri e responsabili, hanno ben chiaro il valore della propria salute e del proprio territorio e non sono disposti a contrattarli.

Ambigua e perigliosa è, al contrario, la posizione dei nostri Amministratori alcuni dei quali tacciono mentre altri offrono uno spettacolo irresponsabile, volgare e vergognoso ai cittadini, com'è accaduto nel corso dell'ultimo Consiglio Comunale celebrato il 20 aprile 2021.

Abbiamo assistito, basiti, alla sconfitta della Politica e della Democrazia:

arroganza, pressapochismo, incapacità, volgarità, sono stati il filo conduttore di una bagarre con all'ordine del giorno IL NULLA!

Questa politica non ci rappresenta.

Questa politica non ci tutela.

Questa non è politica.

Gridiamo forte e chiaro il nostro NO a qualunque impianto di Biogas sul nostro territorio.

NON E’ QUESTO IL FUTURO CHE SCEGLIAMO PER LA NOSTRA CITTA’.