BOTTI ILLEGALI, DENUNCIATO 50ENNE

botti_illegali

 

Nel corso dei mirati servizi di prevenzione disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Bari, che da tempo ha promosso una campagna di sensibilizzazione finalizzata a scoraggiare l’acquisto dei pericolosissimi “botti” illegali, nella ultime ventiquattrore ore è stato inferto l’ennesimo duro colpo al mercato clandestino, con il sequestro di circa 6 quintali e mezzo di artifizi, che hanno determinato l’arresto di due persone e il deferimento in stato di libertà di altre quattro.


Interessata dai controlli anche Acquaviva delle Fonti dove, nella mattinata di ieri, sono stati sequestrati 75 i chili di botti: a casa del “custode”, un 50enne del luogo, i militari hanno rinvenuto l’intero quantitativo esposto su di un tavolo.

Inevitabile è stata per lui la denuncia a piede libero.