OPERAZIONE “DOMINO”: ARRESTI

arresto_Parisi

 

L’inchiesta della DDA di Bari che all’alba di ieri ha decapitato il clan di Savinuccio Parisi (nella foto) portando in carcere e ai domiciliari oltre 80 persone, tocca anche Acquaviva.

La Guardia di Finanza ha infatti emesso ordini di custodia cautelare e di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di Armigero Michele, nato il 07/12/1981; D’Ambrosio Leonardo, nato il 27/01/1959; Xruger Carlo, nato il 05/08/1987; Peragine Francesco, nato il 16/06/1982; Peragine Giacomo, nato il 16/02/1979; Scarimbolo Francesco, nato il 08/06/1978; Spinelli Luigi, alias “gino il nano”, nato il 02/02/1981;  

Secondo l’accusa, farebbero parte di “una associazione mafiosa operante nei comuni di Bari, Valenzano, Adelfia, Acquaviva, Gioia del Colle e Cassano promossa e diretta da Savino Parisi” che con l’intimidazione, le minacce e in collegamento tra loro avrebbero operato su tutto il territorio della provincia. Associazione a delinquere di stampo mafioso, tentato omicidio, usura, riciclaggio, turbativa d’asta, e traffico internazionale di sostanze stupefacenti, infatti, le principali accuse da parte dei magistrati nella operazione chiamata “Domino”.