Lunedì 09 Dicembre 2019
   
Text Size

LABALESTRA NON SI ARRENDE: TERZO GIORNO DI PROTESTA

LOGO_BPPB

Vito Labalestra, il risparmiatore cassanese che chiede la restituzione dei suoi risparmi e quelli della sua famiglia alla Banca Popolare di Puglia e Basilicata, non si arrende.

Per il terzo giorno consecutivo, infatti, sta protestando pacificamente e con un cartellone al collo dinanzi alla Filiale di Acquaviva della BPPB da cui nel 2006 acquistò un pacchetto di azioni dell'Istituto a oltre 9 euro e che oggi vorrebbe restituire - come suo diritto - ma che la Banca gli impedisce di farlo, stando a quanto dichiarato dallo stesso Labalestra la cui situazione è simile a quella di altri risparmiatori.

Che dall'Istituto altamurano continuano a ignorare: nessuna nota, nessun commento, nessuna dichiarazione. Come se Labalestra e altri come lui non esistessero.

Leggi qui la storia di Vito e della sua famiglia.

Commenti  

 
#1 kikko 2011-06-22 15:32
un sostegno morale al sig. Labalestra.
Anke a me fu proposto dal vecchio direttore di acquistare un pacchetto importante di azioni in occasione dell'aumento di capitale dello stesso istituto. Informatomi da persone di fiducia ed esperte mi sconsigliarono di procedere con l'acquisto delle stesse azioni, altrimenti ank'io mi sarei ritrovato nello stesso problema anzi direi nella stessa TRUFFA! pertanto risparmiatori APRITE GLI OCCHI e chiedete anche voi LA RESTITUZIONE DEL VOSTRO DANARO. LABALESTRA CONTINUA NOI TI SOSTENIAMO!!!!! !!!!!!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.