Venerdì 05 Marzo 2021
   
Text Size

Ancora senza esito la ricerca della pantera. Le ipotesi del Dott. Laguardia

c5e16f4857368d26f863a2da26cc58c5e32f5f61 600x400_Q75


Ancora senza alcun esito la ricerca della pantera che scorazza da qualche giorno nelle campagne del territorio fra Cassano delle Murge, Adelfia e Acquaviva delle Fonti, i luoghi, cioè, degli ultimi avvistamenti accertati.

Poco fa è terminata un’altra giornata di ricerche.

Ai Carabinieri Forestali ed alle Guardie Zoofile che da giorni battono le campagne del Barese, si sono aggiunti quest’oggi anche i Vigili del Fuoco dei distaccamenti di Bari ed Altamura che hanno messo in campo uno speciale droni a raggi infrarossi per cercare di scovare il felino ma senza alcun esito.

Alle ricerche sta collaborando in qualità di esperto di grandi felini anche il veterinario cassanese Daniele Laguardia che conferma a questo giornale il nulla di fatto.

Tre sono le ipotesi che il dott. Laguardia si sente di fare: “o si è allontanata e sta cercando nuovi territori; oppure si è rintanata in qualche anfratto o grotta per ripararsi dal freddo di questi giorni o, ancora, è morta di freddo, non essendo abituata alle temperature che da sabato hanno fatto scendere il termometro sotto i zero gradi”.

Ad ogni modo, stando a quanto riferito dagli uomini che stanno cercando l’animale, da tre giorni non ci sono più notizie di avvistamento della pantera e tutti gli allarmi che ci sono stati nelle diverse aree della provincia si sono rivelati falsi, trattandosi di cani o altri animali.

Di fatto, dunque, da domenica scorsa non ci sono più tracce della pantera e questo avvalorerebbe una delle ipotesi del dott. Laguardia.

Resta, tuttavia, l’allerta massima e la prudenza per coloro che per lavoro, svago o sport frequentano le campagne e le aree all’aperto.

“Come ribadito più volte – dice ancora il veterinario cassanese – la pantera non attacca l’uomo ma è ovvio che se impaurita o se vede una possibile “preda” correre per i campi, potrebbe diventare pericolosa”.

Le ordinanze emanate dai Sindaci di Acquaviva e Cassano, dunque, restano in vigore con il divieto di effettuare lavori agricoli, attività sportive e amatoriali in aperta campagna.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.